La Maschera: nuovi talenti partenopei

La malafemmena ascolta Radio Marte tutte le mattine e per lei è  il suo buongiorno. L’estate dell’anno scorso  ha sentito alla radio una canzone molto carina e verace di un gruppo chiamato La Maschera. La malafemmena è curiosa e cerca su Youtube la canzone di cui  trova il video che è  molto bello. Un video che racchiude al meglio  la napoletanità che lei sostiene  attraverso la sua scrittura.

La malafemmena ha deciso di incontrare una parte del gruppo che ha accettato volentieri. Davanti ad un buon caffè al centro storico è avvenuto l’incontro tramutatosi in una  lunga ed interessante  chiacchierata. I ragazzi sono stati molto cordiali e cortesi con Malafemmena e hanno risposto alle sue domande in modo esaudiente.

La malafemmena vuole raccontarvi la storia interessante di questo giovane gruppo.  Sono cinque ragazzi semplici della periferia nord-est di Napoli, ciascuno con l’amore viscerale per la musica e per la città. Nelle loro canzoni è possibile percepire il calore  della Terra Madre che è la loro musa ispiratrice. Napoli li condiziona e pervade nelle loro musiche e nei loro testi. Il loro è un genere musicale affascinante quello che si può definire World Music.

La Maschera nasce nella primavera del 2013 nell’hinterland del nord-est Napoletano dall’incontro tra il cantautore Roberto Colella, il trombettista Vincenzo Capasso,  il bassista Eliano Del Peschio , Marco Salvatore (Batteria) e  Alessandro Morlando (Chitarra Elettrica) .

E’ interessante la scelta del nome del gruppo che non è stata per niente casuale. I  ragazzi si sono ispirati ad  uno dei più bei sceneggiati del grande Eduardo de Filippo  in cui spiega le diverse espressioni che si possono avere sotto una maschera, nonostante la maschera sia sempre la stessa.

La loro è la volontà, comune a tanti altri giovani, di ripartenza, di cambiamento, di alternative, e la musica può essere senza dubbio un veicolo, che tiri fuori l’ardore, la passione non ancora sopita, la creatività, tutto quello, insomma, che questa società ignora e trascura.

La malafemmena vi invita a seguirli perchè prossimamente avranno qualcosa da presentarvi .

maxresdefault

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...