La Napoli del lavoro narrato

La malafemmena è continuamente alla ricerca di storie, progetti e realtà da raccontare. La malafemmena crede che il racconto sia essenziale per liberarsi da tutto ciò che si ha dentro e condividerlo con gli altri. La condivisione è importante per vivere meglio e sentirsi stimolati in tutto che si fa e si produce.

La malafemmena è stata  attratta, negli ultimi giorni, da un progetto dal nome “La notte del lavoro narrato” in cui ciascun partecipante si racconta leggendo, cantando o recitando la propria esperienza lavorativa.  La malafemmena crede che sia un progetto  molto interessante in un’epoca in cui si ci racconta poco e soprattutto si vive una condizione lavorativa molto disagiata e stressante.

Narrare la propria esperienza lavorativa davanti ad un pubblico potrebbe essere un’opportunità per ciascuno di noi, per potersi sentire parte integrante del lavoro che si svolge e per liberarsi dallo stress psico-fisico che esso comporta nella maggior parte dei casi.

La notte del lavoro narrato nasce dall’idea del sociologo Vincenzo Moretti e dal video maker Alessio Strazzullo che sono andati alla ricerca di storie che parlassero di lavoro ben fatto,di approccio artigiano, di voglia di far bene le cose.

La notte del lavoro narrato arriva anche nella amata Napoli il 6 e il 7 Settembre in cui ci sarà un incontro con gli organizzatori e le organizzatrici della Notte del Lavoro Narrato 2015.

index

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...