14 luglio 2014 – La presa dei cittadini napoletani di una Port’Alba depredata.

incontrollabilmente io

Nella mia amatissima città, Napoli, la città che rende impossibile la vita, la città senza la quale io non conosco un’altra vita possibile, stanno succedendo cose molto brutte.

Come sempre, e come sempre sotto gli occhi di tutti.

Napoli è diventata una città che uccide, oramai e sempre più spesso, proprio nel senso letterale del termine.

Di pochi giorni fa, infatti, l’orrenda notizia della morte di un ragazzo appena quattordicenne, per la ancora più assurda caduta di calcinacci da un luogo di altissima rilevanza storica della città.

nnmultate RRM_5891

Come i miei lettori sanno da tempo, sono una legale, eppure – sebbene mi siano evidenti le responsabilità della nostra sventurata Amministrazione -, quando una giovanissima vita viene spazzata via, per me, da essere umano, le responsabilità legali passano in secondo piano.

Chi ha sbagliato deve pagare e pagherà, non so come né quando, ma sono certa che pagherà.

Ma nulla…

View original post 576 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...