La Napoli “femmena” viene celebrata con la cultura.

La Napoli ” Femmena “viene celebrata con la cultura: arte, musica e teatro.

E’ donna Malafemmena per l’amore per la città e per il suo essere giovane donna che guarda la vita.  E’ donna per le donne impegnata a dare forza, in territori complessi a chi deve avere un opportunità.  
Da donna e da cittadina aderisce e sostiene le attività per la promozione e tutela della  donna che crea, comunica, lotta contro la violenza, che continua a vivere e creare speranza, che crea impresa ed opportunità. Qui al rione Sanità, dove vivo, la donna è stata raccontata ripercorrendo Donne della Storia di Napoli arriva la partigiana Maddalena Cerasuolo (Lenuccia) , Protagonista delle Quattro giornate di Napoli .  Se oggi ammiriamo ancora alcuni monumenti del rione Sanità lo dobbiamo al suo coraggio. 
Siamo donne moderne, nate con i diritti, accolte dall’altro in un evoluzione dell’individuo eppure quanto ancora in luoghi e situazioni viene evidenziata la distanza di genere. Ecco che bisogna riflettere, conoscere confrontarsi creando occasioni di incontro anche con le istituzioni. 
La III Municipalità  del Comune di Napoli, in collaborazione con l’ l’assemblea m.a.n.o.(municipalità aperta a nuove opportunità),  ha  dedicato quattro giornate di incontri e confronti alle donne, riecheggiando le Quattro giornate di Napoli in una commistione di genere e linguaggi che vanno dalla comunicazione, arte, spettacolo, musica riprendendo gli elementi della natura: acqua , terra , aria e fuoco.        
Se è vero che tanto ancora c’è da fare per scardinare occasioni di svantaggio, violenza e discriminazione, molto si è fatto per consentire di creare occasioni di sviluppo. Sportelli d’ascolto, opportunità di finanziamenti per la creazione di impresa dedicati, supporti per la tutela giuridica. 
In un immaginario assioma con la natura la donna quali elementi incarna? 
La donna è il fiore che sboccia e non merita di essere privato dei suoi petali per vivere. La donna è il fuoco che pullula di passione. La donna è l’acqua fonte essenziale di vita. La donna è la terra che partorisce nuove vite e le protegge dalle ostilità.
L’evento ha riscosso un grande successo grazie alla squadra di donne che hanno lavorato insieme  gratuitamente . Hanno inoltre partecipato le rappresentanze delle istituzioni nella persona del  Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, la Presidente della III Municipalità Giuliana Di Sarno.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...