La Notte di San Silvestro partenopea tra tradizioni culinarie e concerti in riva al mare

I napoletani sono figli del Regno delle due Sicilie e quindi l’ultimo giorno dell’anno è un trionfo in ogni dove.
La tradizione culinaria napoletana prevede che l’ultimo dell’anno si mangi  del buon pesce accompagnato da vini Doc italiani (per esempio Montepulciano e Negroamaro).  I mercati rionali, come quello della Pignasecca e della Madonna del Carmine, restano aperti tutta la notte e i banchi del pesce sono cosi abbondanti e colorati che i clienti non sanno cosa scegliere.

I pescivendoli sono cosi fieri del loro pesce, tanto da proporlo ai clienti come qualcosa di raro e prezioso. I napoletani credono di trovarsi in vere e proprie  boutique, sono  molto attenti a scegliere il miglior pesce e lo fanno con  molta cura. Loro già  conoscono il banco a cui recarsi per trovare il pesce che stanno cercando, non badano a spese e tra di loro  c’è una vera e propria competizione. La competizione consiste nell’ andare al mercato il prima possibile per trovare del buon pesce perché altrimenti se si va tardi al mercato si rischia di trovare gli avanzi. Nel resto d’Italia,invece, è tradizione mangiare il cotechino con le lenticchie, a Napoli non è molto apprezzato anche se è presente su tutte le tavole perché è  considerato un portafortuna. Le tavole sono preparate con molta cura, tanto da sembrare magiche con un tocco di rosso e di dorato . C’è chi preferisce festeggiare a casa con i parenti e gli amici o chi preferisce andare in locali dove si mangia, si beve e si balla fino all’alba. Tutti quelli che restano a casa, aspettano la mezzanotte,sintonizzandosi sui canali nazionali o locali della TV che trasmettono i vari eventi organizzati nel resto d’Italia e a Napoli. Arrivata la mezzanotte,c’è l’usanza di sparare i botti e di gettare fuori dalla finestra tutti gli oggetti vecchi e inutilizzati perché in questo modo ci si libera da tutti gli spiriti negativi. Quest’usanza è pericolosa per le automobili parcheggiate in strada e per incauti passanti, tant’ è vero che si cerca di sostarle in luoghi più sicuri.

Per i napoletani, ma anche per i turisti, che vogliono festeggiare all’ aperto possono andare  a  Piazza del Plebiscito dove ci sarà  il più grande concerto di Capodanno di tutti i tempi con Enzo Avitabile, Max Gazzè, Clementino e tanti altri.

Per chi vuole divertirsi dalle 22 fino all’ alba il lungomare si trasformerà in una grande discoteca all’ aperto in cui ci saranno 4 palchi per 4 generi musicali.  

Per gli amanti dei fuochi d’artificio, ci sarà alle ore 01.00 un grande spettacolo pirotecnico a Castel dell’Ovo. (www.comunedinapoli.it)

golfo di Napoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...