Realizzare i propri progetti non è solo un sogno…..

Nel mio quartiere “la Sanità”, ci sono tante risorse culturali che potrebbero essere valorizzate, ma purtroppo sono abbandonate perchè non ci sono finanziamenti pubblici per sostenerle. Ci sono molte associazioni, ma anche singoli cittadini che si attivano per cercare di rispondere ai bisogni della comunità, ma poi i loro progetti crollano perchè non ci sono fondi per finanziarli. La vita di quartiere è complessa e la rassegnazione è tanta perchè ci si lascia convincere che non ci sia alcuna possibilità di cambiamento o di miglioramento.Ho scoperto invece che le idee e i sogni del mio quartiere possono concretizzarsi, utilizzando in modo adeguato la rete internet. Oggi le associazioni, le piccole e medie imprese, gli artigiani e soprattutto i cittadini possono realizzare i loro sogni grazie ad un nuovo tipo di colletta che si svolge sul web “il Crowdfunding”.

Spesso si pensa che sia quasi impossibile riuscire a raccogliere i fondi necessari per la realizzazione di un progetto, invece tutto è possibile basta crederci e mettersi alla prova. Andando ad un corso di formazione ho scoperto che qualsiasi tipo di progetto è realizzabile attraverso il Crowdfunding sia che si parli di arte e i beni culturali, di musica, cinema o ricerca scientifica. Sognare non è impossibile. I casi di successo sono tanti.
La nota cantante americana Amanda Palmer lo dimostra (qui il caso). Amanda è artista americana che ha scelto di finanziare il suo tour attraverso il Crowdfunding e promuovere il suo album in tutto il mondo. Lo ha fatto realizzando un video particolare. Un racconto fatto con il susseguirsi di fogli in cui erano scritti messaggi, mentre in sottofondo, la sua musica accompagnava le emozioni. Dalla sua espressione si nota che ama follemente la musica e vuole condividere questo amore con i suoi fans. Il suo progetto non solo è stato finanziato ma ha raccolto una somma molto più ampia. Il suo caso dimostra che chiedere aiuto non è un reato, ma è un diritto di tutti.

Parlare al mio quartiere di Crowdfunding sarà difficile perchè pochissimi ancora sanno di cosa si tratta, ma anche quando glielo spiegherò penseranno che sogno troppo ad occhi aperti. Spiegherò che se vogliono concretizzare i propri progetti, possono farlo attraverso il Crowdfunding e per farlo devono essere in grado di coinvolgere il maggior numero possibile di persone e intercettare i bisogni della comunità. Mi sono incuriosita e da un po’ mi sono messo a sbirciare le diverse piattaforme. Secondo l’esperto di Crowdfunding, Maurizio Imparato, colui che presenta il progetto può seguire alcuni elementi: presentare un idea chiara, raccontala in modo diretto esponendosi con il suo volto e, farlo in modo credibile. Per convincere le persone a sostenere l’iniziativa bisogna emozionarli e far capire che il loro contributo potrebbe essere utile a promuovere una buona causa. Anche se le persone non possono aiutare materialmente a promuovere l’iniziativa, possono farlo attraverso la condivisione su Facebook, invitando i loro amici o conoscenti a farlo. Mi piace questo strumento, il Crowdfunding..è difficile da pronunciare ..ma poi ti abbraccia sempre…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...