Il vicolo

O’ vicolo….

Abbasce o’vico , rint’o vico nascono le più belle amicizie e le più belle storie d’amore.

Ogni vicolo ha una storia che non ha bisogno di essere spiegata, ma semplicemente si commenta da sola. 

Il vicolo è un paniere di cultura, arte e folklore.

Il vicolo non è una semplice strada di città, ma è tutta nata storia…..

Sempre colorato dai panni stesi e profumato dall’odore di caffè.

Image

 

 

Image

 

 

SALVATORE DI GIACOMO
Pianefforte ‘e notte
Nu pianefforte ‘e notte
sona luntanamente,
e ‘a museca se sente 
pe ll’aria suspirà.

È ll’una: dorme ‘o vico
ncopp’ a nonna nonna
‘e nu mutivo antico
‘e tanto tiempo fa.

Dio, quanta stelle ‘n cielo!
Che luna! e c’aria doce!
Quanto na della voce
vurria sentì cantà!
Ma sulitario e lento 
more ‘o mutivo antico;
se fa cchiù cupo ‘o vico
dint’a ll’oscurità..

Ll’anema mia surtanto
rummane a sta fenesta.
Aspetta ancora. E resta,
ncantannese, a pensà.

Traduzione:
Un pianoforte di notte
suona lontanamente 
e una musica si sente
per l’aria sospirar.

E’ l’una: dorme il vico
su questa ninna nanna 
di un motivo antico
di tanto tempo fà.

Dio,quante stelle in cielo!
Che luna! Che aria dolce!
Quanto una bella voce 
vorrei sentir cantar.

Ma solitario e lento
muore il motivo antico;
si fa più cupo il vico
nell’oscurità.

L’anima mia soltanto 
rimane a questa finestra.
Indugia ancora. E resta,
incantandosi,a pensar.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...